Holly-M clothing & accessories

Top Menu

Viaggio on the road: tra Gaeta e Sperlonga

By Holly Marullo

Posted in , , | Tags : , , , , , , , , , , , , , ,

Chi mi conosce sa che mi basta un fine settimana fuori dalla routine per essere felice, ecco perché Mr.M ha pensato bene di farmelo come regalo di compleanno. Una visita a sud del Lazio, tra Gaeta e Sperlonga.

Questo, a differenza degli altri, è stato un tour on the road.
Siamo partiti Venerdì mattina con prima sosta (per un pranzo veloce a “L’antico bar Trani“, altrimenti morivamo di fame) a Sperlonga, un piccolo giro in centro, di cui ci siamo innamorati e poi nuovamente in viaggio per Gaeta.

Primo giorno a Gaeta:

Dopo una piccola pausa in albergo, per il check-in, abbiamo passeggiato nei pressi del porto e visto la Cattedrale dei Santi Erasmo e Marciano e di Santa Maria Assunta, dove vi consiglio di entrare, se vi capita di andare a Gaeta, poiché la vista dal campanile, che si affaccia sul mare, è davvero indescrivibile.

Nel tardo pomeriggio, dopo la fatidica tappa per uno Spritz (quello non me lo perdo mai) siamo stati a cena al “Ristorante La Salute” dove, se volete mangiare fuori con vista mare, vi consiglio di prenotare e se come me amate il pesce, ordinate una grigliata (ancora la sogno la notte) non ve ne pentirete!
Sorseggiate poi un buon drink – l’analcolico “Al Pachino” è la perfezione degli analcolici – da “Kasa Incanto”, a pochi metri dal ristorante.

Secondo giorno a Gaeta:

La mattina ci siamo recati al Santuario della Montagna Spaccata e la Grotta del Turco.
C’è molto poco da aggiungere, la vista si descrive da sola vedendo le foto, anche se vi assicuro che è ancora più bella di quello che sembra.

A pranzo, sosta al “ristorante Narì” per assaggiare la tiella, una specialità gastronomica tipica della città di Gaeta, una sfoglia simile a quella della pizza, con un ripieno di vario genere. La mia era baccalà e zucchine, da leccarsi i baffi.

Dopo pranzo abbiamo fatto una passeggiata (tutta in salita con il sole cocente. Stavamo morendo) per visitare la Chiesa di S. Francesco d’Assisi – abbiamo faticato ma, osservate la foto e ne capirete il motivo.

Dopodiché relax alla spiaggia di Serapo, esattamente sotto la Montagna Spaccata, e cena in Via Dumo da “La Macelleria”.

Sperlonga, Domenica:

Un posto in cui voglio assolutamente tornare è Sperlonga, uno tra i borghi più belli d’Italia, che avevamo già visitato la mattina del Venerdì.
Prima di tutto siamo andati a vedere la Torre Truglia, per poi spostarci a fare il bagno alla sorgente dove l’acqua è fresca (gelida) e potabile, raccolta in una vasca antica, dove per i più temerari – come Mr.M. – è possibile fare il bagno. Io personalmente ho bagnato soltanto gambe e piedi.

Pranzo sul mare a “La Taverna di Ulisse” ottimi scialatielli alle vongole – ne sento ancora il profumo e al solo pensiero mi viene l’acquolina in bocca – con un’insalata di mare, si conclude il nostro pranzo e il nostro viaggio.

Baci e abbracci,

HollyM

Tutte le altre le altre foto le vedrete sul mio profilo Instagram: @hollym_life e quello di Mr.M. @marco_casasanta che trovate anche nella mia bio.

About The Holly Marullo

2 Thoughts to Viaggio on the road: tra Gaeta e Sperlonga

  1. Noemi Bengala Rispondi 18 luglio 2018 at 14:33

    Conosco molto bene Sperlonga ma non sono mai stata a Gaeta. Mi sa che devo andarci presto vista la meraviglia delle tue foto

    #
    • Holly Marullo Rispondi 18 luglio 2018 at 18:09

      Ne faresti davvero belle ❤️

      #

Lascia un commento

Comment


btt